Mobile first: definizione

Secondo alcune statistiche condotte da Google nel 2015, è emerso che il numero di ricerche effettuate da dispositivi mobile è superiore a quelle da desktop.

Ecco perché il mercato online, da allora, ha iniziato a rispondere a questa tendenza considerando la realizzazione di siti web orientati ai dispositivi mobile.

Inoltre, per via di questa nuova ottimizzazione a livello mobile, anche il web design ha subito ulteriori cambiamenti.

Quindi, l’approccio Mobile First si definisce come una strategia specifica per i dispositivi mobile, i quali vengono prima di tutto a livello di configurazione, performance e usabilità.

Ma, vediamo nello specifico cosa significa essere Mobile First.

Mobile first: significato

Attuare una strategia di Mobile First significa progettare e ottimizzare il percorso che dovrà fare l’utente attraverso il suo smartphone, prima che da desktop.

In altre parole, vuol dire realizzare una customer journey ideata per seguire un approccio mobile e non desktop, in modo che la maggior parte degli utenti arrivi tramite smartphone al tuo sito, blog o landing page.

E, per fare tutto questo, è necessario apportare delle modifiche a tre aree fondamentali, ovvero:

  1. I contenuti del sito: i quali devono essere realizzati in un’ottica mobile.
  2. Il design: relativo all’usabilità del sito e al caricamento delle pagine.
  3. I funnel di conversione: devono essere percorsi ottimizzati per coloro che compiono azioni a livello mobile.

Per poter eseguire delle modifiche al design basta semplicemente progettare un sito web in un’ottica mobile per poi adattarlo a livello desktop.

Durante questa fase, sarà molto importante prestare attenzione al menu di navigazione, all’ottimizzazione delle immagini e l’esperienza dell’utente sulle pagine del sito.

A proposti di pagine del sito, è fondamentale che quest’ultime abbiano un alto livello di velocità di caricamento. Questo perché, secondo alcune statistiche, ogni secondo che passa di caricamento perdiamo il 7% di conversioni.

Per quanto riguarda i contenuti, è molto importante che un sito mobile first abbia delle immagini di dimensioni ridotte per via del suo schermo, in modo da proporre contenuti adatti ad uno smartphone.

Per le conversioni, invece, ti consigliamo di realizzare degli entry point (punti d’ingresso) in modo che i visitatori possano trovarli con facilità e utilizzarli sul loro smartphone.

Inoltre, cerca di non usare forme troppo invasive di Advertising e ridurre più che poi i dati di compilazione dei from di profilazione. Potresti adoperare, ad esempio, la social login.

Per concludere, grazie agli strumenti di analisi dei siti web (Google Analytics) è possibile capire quali sono le pagine che vengono visitate di più a livello mobile. In questo modo, puoi progettare delle strategie e percorsi personalizzati da far compiere all’utente durante la navigazione.

Per maggiori informazioni contattaci all’indirizzo email: info@areaseb.it o al numero: 0424 500994.

× Come possiamo aiutarti ?